SBIANCAMENTO

Nei trattamenti sbiancanti professionali viene applicato un gel a base di perossido sulla superficie dei denti e

lasciato agire per il tempo necessario. Il processo chimico che genera lo sbiancamento può essere

accelerato attraverso l’ esposizione del gel ad una particolare fonte luminosa che agisce come catalizzatore

favorendo il processo. La fonte di irradiazione luminosa utilizzata nello studio Police è un laser a diodi

programmato allo scopo. In questo tipo di trattamento le gengive vengono opportunamente isolate attraverso

l’applicazione di una diga, in modo che non vengano in contatto con i prodotti per lo sbiancamento per

prevenire eventuali infiammazioni.

In dettaglio, le fasi del trattamento di sbiancamento sono le seguenti:

  • accurata pulizia dentale
  • determinazione della scala colore
  • eventuale fotografia che testimoni il colore dei denti prima del trattamento
  • inserimento della diga dentale per la protezione delle gengive
  • applicazione del gel sbiancante al perossido di idrogeno
  • irradiazione della superficie dei denti tramite luce laser
  • attesa per azione del prodotto sbiancante: può andare dai 15 ai 40 minuti
  • rimozione del prodotto sbiancante utilizzato e della diga

Per verificare il successo del trattamento occorre attendere il suo completamento, che avviene dopo alcuni

giorni dall’ applicazione. A prova dei risultati può esser effettuata un’eventuale fotografia successiva al

trattamento.

Per garantire una vita più lunga al nuovo colore dei denti e rimandare il più possibile un eventuale

successivo trattamento professionale, è importante innanzitutto una corretta igiene orale ed inoltre, nelle

prime 72 ore, evitare il fumo, o l’assunzione di cibi o bevande contenenti coloranti.

Richiedi informazioni per il Trattamento